Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2013

Percentili ed accesso programmato

Immagine
Da oggi sono online i percentili per il calcolo del bonus maturità per l'accesso programmato alle varie  facoltà universitarie. Nel nostro istituto ( vedi al seguente link ) ha diritto al bonus chi ha avuto un voto uguale/superiore al 96 se si è diplomato nell'indirizzo Economo-dietista o Generale, uguale / superiore a 87 se si è diplomato nell'indirizzo Mercurio, a 82 se il diploma è stato conseguito nell'ERICA. In altri termini, un ragazzo diplomato nell'ERICA con 82 ha diritto al bonus, uno diplomato con 90 nel Generale no. Chi si è diplomato nel precedente anno scolastico ha diritto al bonus se ha un voto uguale / superiore a 84 nei tecnici . A sorpresa, in alcune sezioni del Liceo Volta solo chi ha preso 100 ha diritto al bonus! In generale le valutazioni sono state più alte nei licei rispetto ai tecnici. Attendiamo ora l'analisi dei dati che emergeranno con i test di ammissione alle facoltà con accesso programmato,in particolare quelle dell'area sanit…

Plumpy'nut:la barretta nutriente salvavita

Immagine
Si chiama Plumpy'nut , è un cibo terapeutico, una barretta alle arachidi che non si altera con la temperatura ambientale, può essere consumata a casa,da aprire  e da succhiare, non occorre cuocere o diluire nell' acqua, né toccare con le mani sporche, né andare a prendere in centri d' assistenza lontani giorni dal villaggio.
Ha la forma di un panetto di burro da 92 grammi e 500 calorie ed è composta da nutrienti salvavita:
farina di arachidi, zucchero, grassi vegetali, latte in polvere con l’aggiunta di sali minerali e vitamine A, C, D, E, B1, B2, B6, B12.
Una dieta a base di Nutella insomma, con tre-quattro confezioni al giorno, certifica l' UNICEF, e in poche settimane si rimette in forze un bambino malnutrito. Una potente arma contro la malnutrizione ideata da un pediatra francese nel 2005 già usata per salvare bambini in condizioni di emergenza in Darfur, Niger e Malawi. 
Nonostante le battaglie per i brevetti, la Plumpy'nut, approvata dalla WHO, oggi è prodotta i…

Prevenzione è : Viaggiare informati

Immagine
Quando si viaggia bisognerebbe sapere quali sono i rischi sanitari che si corrono. Per chi vuole informarsi , oltre che recarsi presso il Centro di Igiene e Prevenzione della propria città, può farlo da casa: è disponibile online e in cartaceo la nuova edizione del CDC's 2014 Yellow Book , pubblicato dal CDC di Atlanta ogni due anni. Lo Yellow Book è un manuale per professionisti della salute ma disponibile anche per chi vuole informarsi sui rischi legati al viaggiare nei paesi di tutto il mondo. Dalla homepagesi possono selezionare i contenuti di interesse, per esempio cliccando su  traveler informationil viaggiatore può ottenere informazioni riguardanti la sicurezza dei cibi e dell'acqua, oppure cliccando su Destination-specific Informationpuò inserire i propri dati fisio-patologici ed ottenere le informazioni di interesse che riguardano l'area geografica che intende visitare. Un altro link per chi si mette in viaggio e si deve consultare per informarsi non solo da un…

Henrietta Lacks e le HeLa cells

Immagine
Chi era Henrietta Lacks?
Henrietta Laks è stata una donna statunitense (morta nel 1951 a causa di un tumore)  il cui nome è legato a una linea cellulare denominata HeLa.
Durante una biopsia le furono prelevate alcune cellule tumorali uterine, in seguito commercializzate con il nome HeLa. Tali cellule sono ad oggi una delle più importanti e diffuse scoperte nell'ambito della ricerca medica genetica, grazie ad alcune caratteristiche che le rendono speciali. Le cellule di Henrietta Lacks riproducevano un'intera generazione in sole 24 ore, e per questo sono dette naturalmente 'immortalizzate', possono cioè essere trasmesse in vitro senza morire. Hanno la particolarità di avere molti cromosomi in più rispetto alle cellule normali e queste caratteristiche genetiche sono dovute al fatto che l'enzima Telomerasi è stato mutato permettendo alle cellule di non invecchiare mai ( La maggior parte delle cellule eucariotiche necessita di una particolare polimerasi,appunto la t…

Archeologia ed Alactasia , uno studio interessante

Immagine
I miei alunni sanno che la alactasia (meglio nota come intolleranza al lattosio) non è una patologia e che la Archeologia è una disciplina necessaria per capire le origini dell'uomo.
Segnalo questo bellissimo articolo di Andrew Curry pubblicato su Nature il 31 luglio 2013  che spiega i legami tra alimentazione, genetica ed evoluzione umana, in particolare come la persistenza dell'enzima lattasi abbia rivoluzionato le abitudini delle popolazioni del Nord Europa facendo luce sulle strade più recondite che i prodotti lattiero-caseari hanno segnato sull'insediamento umano sul continente. Dall'articolo emerge una risposta all'annoso quesito: discendiamo da cacciatori-raccoglitori trasformati in agricoltori-pastori o gli agricoltori-pastori hanno sostituito i cacciatori-raccoglitori? La risposta pare che sia una sostituzione piuttosto che un'evoluzione della razza umana favorita dal vantaggio selettivo fornito alla specie dal gene della persistenza della lattasi nelle …

Il sole inverte il campo magnetico

Immagine
Il sole inverte il campo magnetico, accade ogni 11-12 anni pare, dunque niente allarmismo...o forse no?  Leggi qui 

Il Metodo Stamina del Prof. Vannoni, ovvero fino a che punto è lecito illudere?

Immagine
E' veramente atroce illudere chi già sapeva di non avere speranze: ieri il caso della bimba Sofia, oggi il caso dei fratelli Biviano di Lipari che protestano per ottenere un decreto urgente che approvi  Il Metodo Stamina del Prof. Vannoni. Questo metodo non ha protocolli ufficiali, non esistono pubblicazioni scientifiche accessibili e trasparenti da poter consultare per verificare il metodo, ma grazie alla pubblicità innescata dal programma " Le Iene" ed alla sapiente alchimia comunicativa del prof. Vannoni, docente di Neuroscienze Cognitive presso l’Università di Udine, ha avuto un notevole impatto sull'emotività pubblica tale da indurre infusioni di cellule secondo il metodo Stamina, nonostante non sia approvato da AIFA e dal Ministero. La comunità scientifica italiana ha inoltrato una petizione a Balduzzi , ministro della salute governo Monti, in cui si chiede di non autorizzare cure potenzialmente letali, sull’onda di uno sconvolgimento emotivo :…