Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2013

Un mito da sfatare: i prof lavorano poco!

Immagine
Vita da prof: dopo 20 anni di lavoro
record di disturbi psichiatrici

Uno studio rivela cifre concertanti:
ansia e depressione nell’87% dei casi.
I prof andranno in pensione più tardi come tutti in Italia ma sappiamo a che cosa andranno incontro i nostri figli? La risposta è nel primo studio condotto in Italia sui docenti inidonei e sulle loro malattie realizzato da Vittorio Lodolo D’Oria, medico specialista che dal 1998 si sta occupando del Disagio Mentale Professionale negli insegnanti con pubblicazioni dale cifre sempre più chiare.   Leggi l'articolo edito su La Stampa Vita da prof: dopo 20 anni di lavoro record di disturbi psichiatrici

SIBO, la sindrome intestinale non sempre riconosciuta

Immagine
SIBO è l’acronimo di Small Intestinal Bacterial Overgrowth, Sovracrescita Batterica dell’Intestino Tenue, una particolare forma di disbiosi intestinale determinata da una abnorme proliferazione di batteri anaerobi nei tratti alti dell’intestino tenue. Oggi la SIBO, anche se non sempre viene diagnosticata, è considerata una delle cause principali di alcune malattie croniche non solo dell’intestino, ma anche di altri apparati.
L’importanza della flora intestinale autoctona è a tutti nota. Alla nascita il canale digerente è sterile, ma dalle prime settimane di vita c’è una progressiva colonizzazione per via orale di batteri che proseguirà fintanto che non raggiungerà l’equilibrio simbiotico della fase adulta. Nell’adulto la parte superiore dell’intestino tenue si mantiene priva di batteri, inibiti dai succhi gastrici e pancreatici, dalla peristalsi e dall’integrità immuno-funzionale della mucosa intestinale. Scendendo nell’ileo verso il crasso comincia la colonizzazione che si mantiene c…

INFLUWEB

Immagine
Influweb è un progetto scientifico epidemiologico, ossia raccoglie i dati riguardanti la diffusione dell'influenza stagionale, ne elabora i risultati proiettandoli in mappe e grafici che seguono l'andamento dell'epidemia.  Occorrono i dati per poter effettuare questi studi e più dati vengono inviati più le previsioni sulla diffusione del virus influenzale saranno verosimili. Tutti possono partecipare ed è facile, basta iscriversi sul sitoinfluweb 2013-2014tramite l'invio della mail, si riceverà ogni settimana un questionario sulla segnalazione di eventuali sintomi influenzali presenti. E' velocissimo, basta qualche clic e si da un contributo alla rete europea di sorveglianza.

Uso di marijuana legato a cambiamenti anomali nella struttura del cervello

L’Evoluzione dei Capelli Biondi…

Immagine
by • 28 novembre, 2013 • Farmacisti Online Nel Nord-Europa sembra che le persone coi capelli biondi stiano diminuendo, alcuni temono infatti che si estingueranno, mentre alcune popolazioni del Pacifico come i melanesiani, pur avendo la pelle scura, stanno diventando biondi. Nel mese di luglio è stata rilanciata da più fonti di informazione la notizia secondo cui la WHO / OMS ( World Healt Organitation – Organizzazione Mondiale della Sanità), a seguito di studi di genetica sul colore biondo dei capelli ne avrebbe prevista l’estinzione nel 2202, (quanta precisione!) suscitando serie preoccupazioni negli appassionati di questo colore che preoccupati immaginano un dilagare planetario di teste brune e corvine. Secondo questo studio le nordiche finlandesi sarebbero le ultime a scomparire, poi circolerebbero solo bionde ossigenate e non più naturali. La stessa notizia, basata su una presunta soppressione del gene recessivo del colore biondo, era già stata diffusa tra il 2002 e il…

World AIDS Day : perchè bisogna parlare di AIDS

Immagine
In questo articolo Why We Need to Talk About HIV, Lewis Allett, volontario della National AIDS Trust ribadisce che l'informazione è la chiave della prevenzione.  Bisogna continuare a diffondere la cultura su come combattere la trasmissione, come trattare senza discriminare coloro  che vivono con l'HIV e l'AIDSe come cambiare gli stili di vita delle persone. Ecco perché la campagna del NAT (National  AIDS Trust) per la Giornata mondiale Aids del 1 ° dicembre è così importante. NAT vuole condividere cinque punti che la  maggior parte delle persone non conosce sull'HIV: Sapete che?
1)Il trattamento antivirale puòsignificare chele persone che vivonocon l'HIVnon sono piùcontagiosi.
2)Gli uomini e ledonne che vivonocon l'HIVpossono diventaregenitori di unbambinoprivo diHIV.
3)Le persone che vivonocon l'HIVvivono unavita normale, sediagnosticata e trattataintempo.
4)Vivere conL'HIV non èun ostacoloaqualsiasi lavoro.
5) Le personeche vivono con l'HIV devono …